PERCHE' UN SITO

L'idea di un sito era nata sulla scia di una mostra fotografica organizzata nel giugno 2001 da tre veronesi presso la Galleria Bertrand Kass di Innsbruck con la denominazione ARGENTO&NO (in tedesco SILBER&KEINS), con l'intento di presentare tre diversi momenti dello sviluppo della fotografia negli ultimi decenni.
C'era una brava fotografa che con camere tradizionali e pellicole chimiche produce immagini di notevole pulizia grafica, un appassionato fotografo e stampatore digitale in grado di dare nuova vita alle sue splendide riprese di diversi decenni fa e il sottoscritto con una serie di video che testimoniavano una ricerca sui linguaggi multimediali, oramai neanche tanto nuovi.
A Innsbruck la cosa ha suscitato un buon interesse e fra di noi era sorta l'idea di aprire un sito che si interessasse della produzione di immagini con diverse tecnologie. 
Successivamente però ci siamo resi conto che in rete ci sono già moltissime ottime riviste/siti in grado di trattare questi argomenti, con grande competenza tecnica e dotazione di attrezzature per le analisi tecnologiche; abbiamo quindi abbandonato l'idea.

A distanza di un anno tuttavia questa Fenice rinasce con intenti piuttosto diversi; pur conservando il nome ARGENTOENO questo sito si propone non tanto come una rivista fotografica, ma come una occasione per riflessioni libere sulle arti visive e sulle loro attuali manifestazioni, tenendo presente l'influenza della tecnologia, la situazione del mercato, gli sviluppi del costume; ma soprattutto con lo scopo di rappresentare il punto di vista dell'utente, o se vogliamo del cliente, o anche del cittadino, o talvolta della vittima, magari solo dell'uomo che incidentalmente pensa. Mi accontento in sostanza di sostenere la visione del fruitore, non quella, già dotata di molta visibilità, dei produttori, delle istituzioni, dei venditori, dei giornalisti, di tutti quelli che hanno degli interessi in gioco; io parlo per me che sono la più piccola rotella e vorrei dare un filino di voce a quelli come me; ecco perché il sito è aperto alla collaborazione di chi condivide questa visione: un discorso interessante sarà per esempio l'analisi di quanto le varie associazioni di consumatori ci rappresentino. 

Ecco quindi la pagina IMMAGINI  è dedicata a chiunque voglia mostrare qualche sua opera, fotografie, quadri, sculture, video, ecc.; ovviamente mi riservo il più ampio diritto di decisione sulla pubblicazione di qualsiasi contributo.

Tuttavia, pur essendo io un fabbricante di immagini molto interessato al multimediale, sono un convinto sostenitore della "parola" come medium principe, il più nobile e il più efficace: perciò ho previsto una pagina chiamata PAROLE dove ospiterò contributi orientati al mondo letterario, dagli studi su George Sand alle attività del Centro Ricerche sull'Italia nell'Europa Romantica, a recensioni di libri, a brevi succulenti testi narrativi, ai programmi di convegni e conferenze sulla cultura della parola, alle iniziative del Centrum Latinitatis Europae e dell'Istituto di Cultura Classica, in tanto in quanto amici e organizzazioni vorranno usare questa umile bacheca.

La pagina TECHNICALITIES analizza invece le componenti tecnologiche che sono alla base della produzione di immagini al giorno d'oggi e presenta commenti minimali sull'evoluzione dell'offerta (strumenti, prezzi, esosità varie).

La pagina LINKS riporta qualche sito che a me sembra di interesse per i più diversi motivi: pratici operativi, culturali, tecnici.

Allo scopo poi di "dare voce" in senso più lato, c'è anche l'area delle opinioni, con una pagina chiamata HYDE PARK - Speaker's corner, in cui si possono proclamare evangeli, lanciare crociate, chiamare a raccolta fedeli e altro che non contrasti con leggi e buon gusto. In sostanza ho tentato in piccolo di mutuare dalla grande democrazia inglese la bella consuetudine di fornire una tribuna libera e disponibile per chiunque abbia qualcosa da dire con la speranza di essere ascoltato e con la certezza di essere dimenticato (è infatti molto democratico lasciar parlare chiunque e non ascoltare nessuno, comunque è sempre meglio che mettere in galera chi parla).
 

Quindi un sito dove poter esprimere opinioni, fornire informazioni, ricevere notizie; una sorta di bottega del barbiere dove parlare a ruota libera.
Le diverse pagine trattano diversi argomenti e potrebbero in futuro strutturarsi diversamente, in relazione alle necessità e opportunità. Ovviamente parlando di immagine intendo un universo molto vasto, dalla fotografia al cinema, al video, ma senza preclusioni per le arti visive classiche, pittura, scultura, grafica ecc. 

Per facilitare gli scambi di idee la casella di posta elettronica beppe@argentoeno.it  è ampiamente aperta a qualsiasi discussione e può essere il veicolo per i contributi di chiunque.

Grazie a tutti coloro che non scaglieranno verdura

 

beppe domenichini

 

 

 

  il logo della Galleria Kass, incubatrice di ARGENTOENO