Umberto, 31 luglio 2008

 

 

VENEZIA BOSCHIVA

 

            Venezia è città d’acqua e di pietre; nessuno pensa ad una Venezia tra i boschi. Eppure, da secoli, chi entra in laguna dal porto del Lido vede torri e campanili, prima, poi cupole, basiliche e palazzi spuntare per incanto da una rigogliosa foresta. Nella gracile luce dell’alba l’effetto è quello di una apparizione.

            Gli alberi sono quelli del Lido, di Sant’Andrea, dei giardini di Castello; piante abbastanza rade, che la prospettiva trasforma in selva.

            Questo spettacolo è secolare, è stato visto e viene visto innumerevoli volte da marinai e passeggeri; eppure non è certo una delle icone più consuete di Venezia; anzi, non mi pare proprio di aver mai visto immagini di questo tipo, né disegnate, né dipinte, né incise, né in fotografia. Per fortuna che ci ho pensato io.

 

 

click

 

 

 

ritorna alla vetrina