17 NOV 2002


HO UCCISO UN RAGNO

Ieri ho visto un ragno che si arrampicava sulla manica del mio accappatoio appeso in bagno.
Io ho paura dei ragni; una paura immotivata: nessun ragno mi ha mai fatto del male; ma io ho paura dei ragni.
Istintivamente ho scagliato un asciugamano contro l'accappatoio; poi non ho più visto il ragno. 
Non sapevo se sperare che fosse morto o che fosse scappato.
Stamattina ho visto il cadavere del ragno in un angolo.

Se io che sono un mite (perfino troppo mite secondo alcuni amici) ho ucciso un ragno per paura, che cosa succederà a tutti i cristiani che vengono quotidianamente terrorizzati dai mass media con lo spettro dell'Islam che organizza attentati ? Probabilmente quello che sta succedendo agli islamici che sono quotidianamente aggrediti dall'occidente e aizzati dall'integralismo.

La domanda non è se e come l'umanità possa esprimere la forza della ragione; dopo un paio di secoli di illusioni siamo tutti molto cauti. La domanda è modestamente quantitativa: come si fa a misurare la presenza di esseri ragionevoli nella specie homo sapiens ?
Magari bastasse contare quelli che non si fidano dell'astrologia !! 
Fra le persone che mi sono molto care alcune credono negli oroscopi.

beppe

torna al sommario